Dopo una lunga pausa riparte il blog che vi aggiorna sulle bellezze della Perla del Danubio - a cura di Ajace68 e Rosita



sabato 8 settembre 2012

FAQ - Musei

Raccogliamo qui le domande che di solito vengono poste per le visite ai musei di Budapest.

Quanti musei ci sono a Budapest?
Personalmente tra quelli in qualche modo istituzionali e le collezioni private ne ho contati più di 70. Tra questi ce ne sono anche di molto particolari e strani, come il museo della bibbia, delle farfalle, dei pompieri, della criminalità o delle bandiere. Insomma, se avete un particolare hobby o interesse specifico, è facile che a Budapest troviate un museo specifico.


Quali musei vale la pena visitare?
La risposta più banale è: quello che vi piace. Come appena detto, si possono trovare i musei o (per meglio dire) le raccolte più fantasiose che possono attirare la vostra curiosità. Quelli più importanti e famosi, però, io li raccolgo sotto il nome di "big five":
- Museo di Belle Arti
- Galleria nazionale
- Museo Nazionale
- Museo Etnografico
- Museo storico di Budapest
Oltre a questi, degni di attenzione sono sicuramente il Museo d'Agricoltura, il Museo di Arte Applicata e il Museo dei trasporti.

In quale zona di Budapest si trovano questi musei?
Non esiste una zona specifica in cui sono raccolti i musei. Sono in tutta la città, anche se il Quartiere del Castello a Buda e il V distretto hanno una maggiore concentrazione di musei.
Altre collezioni private possono trovarsi anche nella periferia della città, nei quartieri più distanti dal centro.

Ci sono spiegazioni, materiale esplicativo o didascalie in italiano?
E' abbastanza raro. Di solito le spiegazioni dei singoli pezzi esposti sono in ungherese e inglese.

E' possibile avere guide private?
Nei maggiori musei si può essere accompagnati da guide. Anche in questo caso, però, è più facile avere guide in lingua inglese che in italiano.

Ci si può fornire di audioguide?
Nei musei più grandi si può richiedere un'audioguida alla cassa. In questo caso, è più facile averne una in italiano, anche se mi è capitato di avere traduzioni approssimate o incomplete.

Si può entrare con borse o zaini?
Normalmente è vietato. Sono tollerate le borse da donna, ma se andate alla cassa con borse o zaini, verrete invitati a lasciarli all'ingresso.

Dove posso lasciare borse e zaini?
Tutti i musei più importanti sono dotati di cloakroom (in ungherese "ruhatár") o armadietti gratuiti dove potete approfittare anche di lasciare indumenti che nella visita possono ingombrarvi inutilmente.
In alcuni casi - anche se non era obbligatorio - ho chiesto io stesso di poter lasciare da qualche parte soprabiti o zaino e mi hanno sempre accontentato, prendendo in custodia quanto volevo lasciare.

Si può fotografare o riprendere con la telecamera?
Di solito è consentito solo dietro pagamento di uno specifico biglietto. Meglio chiedere alla cassa o al banco informazioni.

Ci sono punti ristoro nei musei?
Sono molto comuni. Nella Galleria Nazionale e nel Museo di Belle Arti ci sono anche dei piccoli ristoranti in cui consumare un pasto veloce.

Ci sono bagni?
Assolutamente si. E li ho sempre trovati molto ordinati e puliti.

E' facile orientarsi in un museo?
Alcuni musei sono ospitati in edifici abbastanza complessi, ma in genere sono segnalati dei "percorsi consigliati", per seguire un filo conduttore che può essere ad esempio, quello cronologico.
In alcuni casi alla cassa si viene forniti anche di una piccola mappa con le indicazioni delle sale per potersi orientare facilmente.

Ci sono inservienti addetti alle varie sale?
Sempre in riferimento ai maggiori musei, ci sono persone in tutte le sale, ma che hanno solo scopo di controllo e non informativo. Sono persone non giovanissime (di solito donne) molto discrete, pronte però a richiamare chi si comporta in maniera poco consona. Di solito parlano solo ungherese e non sono esperti dell'argomento illustrato nel museo, quindi è inutile chiedere questo tipo di informazioni. Al contrario sono ben disponibili ad aiutarvi se cercate un bagno o un punto-ristoro. Può capitare comunque - seppur di rado - che tra queste persone ci sia qualcuno che parla inglese (una volta mi è capitata una straordinaria signora anziana che parlava anche un pizzico di italiano).

Quanto costa un biglietto?
I musei "istituzionali" hanno costi davvero molto contenuti. Di solito tra i 1000 e i 2000 fiorini (3,50 - 7 euro). I musei privati in qualche caso possono avere costi maggiori.
Ci sono alcuni giorni dell'anno (notti bianche o feste nazionali) in cui c'è accesso libero.

Ci sono agevolazioni o prezzi scontati?
Di norma bambini, studenti e persone tra i 62 e i 70 anni hanno un biglietto scontato (di solito il 50%).
Esistono anche biglietti famiglia (2 adulti e 2 bambini) e biglietti di gruppo (sopra le 10 unità) molto convenienti.
Bambini sotto i 6 anni, senior over 70, disabili (e loro accompagnatore), insegnanti hanno accesso gratuito.
In alcuni musei specifici ci sono anche agevolazioni per particolari categorie (ad esempio nell'Ospedale nella Roccia ci sono agevolazioni per personale medico o paramedico e per addetti della Croce Rossa).

Quale è il giorno di chiusura?
Il classico giorno di chiusura è il lunedì. Anche in questo caso musei privati possono comportarsi in maniera diversa.

E l'orario di apertura?
Da metà mattinata (di solito alle 10) a metà pomeriggio (17-18) è lo standard.

Nessun commento:

Posta un commento